Andrea Molesini

Previous
Next

Tarme d’estate

Mondadori 1999 [2004], pp. 59, EURO 4,00

Tarme d'estateBellissima è l’estate
pensa il rametto
in attesa del fuoco
vicino al caminetto.

Tarme innamorate, vermi pratici di pesca con l’esca, cavolfiori ballerini, teleferiche che corrono tra le stelle, malinconici gnu che interrogano specchi stregati, foche che assaggiano maniglie, tartarughe dal cuore guerriero, gatti di panna e gatti d’inchiostro. In queste poesie il mondo si trasforma in una sorprendente girandola di stelle, in lune-mirtillo, magie, animali, stagioni che danzano per presentarci la realtà di tutti i giorni da un punto di vista inaspettato:

La Gigia è una patata
ma scrive poesie così belle
da innamorare le stelle.
Nell’orto d’autunno
le canta e le dice
da cavoli e rose ammirata.
Poi viene raccolta e pelata.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks