Chi naviga, chi resta

Non parlo più delle cose che mi vengono in mente tanto non so cosa dire, non so quasi niente. Sono una fetta di silenzio grande come un fazzoletto, una lumaca con la riga di bava, un filo d’erba o d’aquilone nel mormorio del mondo che è sempre un po’ fuori stagione.