Storie del ritorno

Vengano pure gli eroi del dubbio, sia la sconfitta e la tristezza che ferma l’ira del galoppo il segno del domani. Non occorre che Ettore combatta e i corvi veglino sui ritorni degli Achei.  Agamennone sieda in pace, per Elena nessuno muoverà navi né verrà un’Alcesti per Admeto. La selva e le notti lasciano gli esametri. Vengono i sofà, i modi dei magnaccia e il ghirigoro della rima. Eroi dubbiosi vagano sull’altipiano, il lupo non fiata sugli ovili, esametri rattrappiti in settenari: le nuvole vi stanno strette come lo sparviero – ma nel silenzio delle crepe dura il turbine del canto e lo sterminio.