Tarme d’estate

La Gigia è una patata ma scrive poesie così belle da innamorare le stelle. Nell’orto d’autunno le canta e le dice da cavoli e rose ammirata. Poi viene raccolta e pelata.